Consigli contro gli acquisti – Recensione di Monica Buccoliero

cover picchioni consigli contro acquistiCinzia Picchioni, Consigli contro gli acquisti. Consumare meno e vivere meglio con la semplicità volontaria, Edizioni L’Età dell’Acquario, Torino 2013

L’amore per la terra si nutre con piccoli gesti, piccole attenzioni. In apparenza possono sembrare privazioni. E invece si tratta di un percorso di autoliberazione dal superfluo, dal non autentico.

Le azioni di vita quotidiana che Cinzia suggerisce in questo libro sono il frutto della sua esperienza, del vissuto giornaliero, della ricerca – commovente e splendida – di nuocere il meno possibile all’ambiente, sia quello naturale che umano.

La nostra società sembra divenuta progressivamente insensibile. Viviamo di abitudini, di schemi di pensiero e di comportamento senza interrogarci sulle conseguenze delle nostre azioni: “Avere delle abitudini significa non pensare a tutto ciò che si fa. Quando comperiamo qualcosa non pensiamo che si trasformerà – prima o poi – in spazzatura. Se dovessimo noi stessi provvedere all’eliminazione dei rifiuti, vedremmo le cose diversamente”.

Un’irresponsabilità che ci ha appesantito, reso deboli e bisognosi di tutto. E invece potremmo – e dovremmo – essere più leggeri e più autonomi: “Se vogliamo vivere con meno (anche con meno soldi, per potere lavorare di meno e/o meglio e/o scegliere il nostro lavoro) dobbiamo imparare a consumare di meno, spendere di meno, essere più “leggeri” sul pianeta.”

cinzia picchioniCinzia propone piccole/grandi scelte nella gestione familiare, e soprattutto una costante attenzione ai comportamenti e alle loro conseguenze, dirette e indirette.

Possiamo iniziare con il riscoprire i pochi prodotti essenziali che servono per la pulizia della casa, come l’argilla, l’aceto e il bicarbonato, con i loro mille usi. Oppure, come riutilizzare le saponette quando diventano troppo piccole, o come fare la spesa facendola diventare un’arte. Sempre alla ricerca della semplicità, dell’essenzialità: “Si può quasi sempre fare a meno di comperare. Comperare è l’ultimo gesto – quello estremo – di chi non ha pensato abbastanza ‘prima’ e alla fine è ‘costretto’ a comperare ciò che avrebbe potuto procurarsi in altro modo.”

Ma questo libro è anche ricco di dati, indirizzi, curiosità, utilità: io non sapevo di un aereo ad energia solare che ha sorvolato la Manica, o che ci fossero dei Bike Hotel, o degli alberghi in cui si paga solo quello che si mangia e non il soggiorno.

I sogni che ci guidano possono essere grandiosi, ma i movimenti per realizzarli sono piccoli, lenti e costanti. La misura di una goccia che modella la roccia. Porre attenzione e responsabilità in ogni gesto lo fa diventare consapevole, insegna a fare delle scelte vere. Ed è sufficiente una piccola azione, anche una sola al giorno tra tutte quelle che ci propone Cinzia. Basterà, perché la Terra lo sentirà. Come una carezza. Perché solo un amore che sa farsi umile, è davvero grande.

Una replica a “Consigli contro gli acquisti – Recensione di Monica Buccoliero”

  1. mi chiamo Claudia e abito a Padova. Ricevo regolarmente via mail le news del Sereno Regis e sempre cerco i consigli di Cinzia Pacchioni che mi fanno emergere delle cose che hoimparato da piccola ma poi forse dimenticate…..sono contenta che abbia raccolto in un libro questa sua sensibilita' cosi' pratica e cosi' concreta legata alla quotidianita'…complimenti e auguri per tutto, claudia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *