Presentazione del libro “Chi comanda Torino” di Maurizio Pagliassotti

giovedì 20 giugno 2013 – ore 18.00
sala Gandhi – Centro Studi Sereno Regis – via Garibaldi, 13 – Torino

Con l’autore intervengono Diego Novelli e Diego Fusaro, ricercatore in Storia della Filosofia presso la facoltà di Filosofia dell’Università Vita-Salute San Raffaele di Milano. 

COVER_chi comanda a torino_Layout 1Torino oggi è la città più indebitata d’Italia, messa sul lastrico dai Grandi eventi – come le Olimpiadi invernali del 2006 – e dalle Grandi opere. Torino è anche una metropoli anomala la cui programmazione economica è decisa a tavolino dagli istituti di credito.

Chi comanda Torino è un grumo di potere stabile da circa venti anni. Un nucleo ristretto di uomini, e qualche donna, che stanno tentando di inventare una metropoli moderna che possa vivere senza la Fiat, con solo due risorse a disposizione: il debito e il territorio da edificare. Ma con la crisi economica che ha investito il Paese, il meccanismo si è inceppato, mostrando le sue tante fragilità e, soprattutto, i rischi ad esso collegati.

Chi ha deciso e decide le sorti di Torino? Dove sono i veri centri del potere? Un corpuscolo molto, troppo influente, che si confonde tra i Palazzi della politica piemontese, tenendo in pugno i rappresentanti del popolo. Con una sola differenza rispetto al passato: chi ha comandato (e comanda) Torino, oggi sta comandando l’Italia.

Maurizio Pagliassotti firma il secondo capitolo della serie Chi comanda: l’inchiesta sui padroni delle città, cominciata con il volume dedicato a Napoli.

Maurizio Pagliassotti è giornalista. Per «Liberazione» ha seguito le questioni: Tav, Fiat, Thyssen-Krupp. Ha lavorato anche con altre testate tra cui «Diario».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *