Prove di eliminazione del denaro

Il Centro servizi per il volontariato di Modena inaugurerà l’Emporio Portobello.

E allora? Che c’è di eccezionale in questa notizia, e soprattutto perché se ne parla all’interno della «Pillola»? C’è che l’Emporio metterà a disposizione una specie di «tessera a bollini» che consentirà di fare gratuitamente la spesa nell’arco dell’anno. Sono state selezionate 450 famiglie «disagiate» economicamente (in base al loro ISEE), e la possibilità di fare la spesa gratis durerà due anni. Se poi la situazione economica della famiglia migliorerà, la «tessera» sarà concessa a un’altra famiglia che ne avrà bisogno.

Ma non è elemosina, attenzione! Perché chi usufruiurà di questa offerta dovrà andare almeno una volta alla settimana, a lavorare come volontario presso la struttura: ogni volta raccoglierà un bollino che sarà «caricato» sulla tessera per poter fare la spesa «gratis» senza vergogna.

Ecco perché se ne scrive nella «Pillola»: è l’antico baratto, quando si pagava il medico con un coniglio o con un cesto di verdure dell’orto, o il contadino che aveva le olive portava il suo olio al vicino, che ricambiava con il pane o con la farina di mais o…

Vogliamo saperne di più, e magari farlo anche nella nostra città? portobellomodena.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *