Il pullover-cuscino

Con il nuovo anno, dopo aver riposto le decorazioni natalizie, magari riordiniamo e mettendo a posto armadi e cassetti, ritroviamo un maglione (magari rimpicciolito, infeltrito, tarmato) a cui non pensavamo più, ma al quale ci legano bei ricordi. È lì, passato di moda, ma non riusciamo a buttarlo. Magari è il nostro primo pullover di cachemire. Ma cachemire o semplice lana, si può destinare ad altro uso. Può diventare un cuscino, per esempio. Basterà scucirlo ed eliminare le parti che non servono, per poi fermare con ago e filo i bordi dove si è effettuato il taglio. Togliendo le maniche otterremo due «quadrati» che, cuciti insieme, saranno un copri-cuscino perfetto, morbido e caldo. Lunga vita ai maglioni infeltriti!

A proposito di infeltrimento un maglione può anche essere usato per fare la soletta di babbucce lavorate all’uncinetto, o per lucidare i mobili e/o il parquet, ma anche per creare, tagliandole precise, solette riscaldanti da inserire nelle scarpe. Un maglione infeltrito può anche diventare un tappetino per il bagno, così potremo lasciare le scarpe fuori dalla porta; oppure si possono fare delle toppe per i gomiti… e se sto qui ancora un po’ mi vengono altre idee per utilizzare la lana infeltrita, perciò me ne vado.

 

Una replica a “Il pullover-cuscino”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *