Regaliamo solo cibo?

Per un regalo che valga il doppio potremmo tentare di diffondere il tema del «cibo nonviolento» per un Natale davvero più «buono» (in tutti i sensi dell’abusato aggettivo). Il modo migliore per far sapere alle persone che si possono cucinare ottimi piatti senza utilizzare prodotti animali (con relativa sofferenza degli stessi) è l’assaggio.

Allora potremmo noi fare dei barattolini di maionese e/o di besciamella (le due salse più usate durante i pranzi natalizi) e regalarli come «prova assaggio», accompagnando il pacchetto con un breve raccontino sulla vita grama delle galline ovaiole e/o delle mucche da latte (che sì, è vero, non vengono – subito – uccise [i maschi delle prime vengono comunque uccisi alla nascita e i vitelli vengono comunque sottratti alle cure delle madri per essere immessi nella filiera di produzione della carne… ndr] per produrre il latte, ma fanno una vita…!)

Ecco le due ricette (entrambe provate dalla sottoscritta; la maionese l’abbiamo perfino «prodotta» in diretta durante la presentazione di un libro!), tratte da www.veganblog.it che ringraziamo.

Maionese

Ingredienti

200 ml latte di soia

succo di 1 limone

1 cucchiaino di senape delicata

1/2 cucchiaino di curcuma

300 ml olio evo (extra vergine di oliva)

sale

Procedimento

In un frullatore mettete del latte di soia e aggiungete, frullando ma bassa velocità 150 ml di olio versandolo a filo, e del succo di limone. Salate, aggiungete 1 cucchiaino di senape e 1/2 di curcuma, il tutto continuando a frullare, e versate altri 150 ml di olio.

Besciamella

Ingredienti

500 ml di latte di soia

50 g di farina 00

50 ml di olio evo

5 g di sale fino

1 pizzico di noce moscata tritata

Procedimento

Scaldare l’olio a fiamma bassa, toglierlo dal fuoco e aggiungere la farina lentamente mescolando bene fino a formare una specie di polentina. Aggiungere sale e noce moscata e diluire quindi il composto con il latte (precedentemente riscaldato). Il latte deve essere aggiunto poco per volta mescolando di continuo per non far creare grumi. Mescolare bene fino a che il composto non si addensa, e lasciar cuocere fino alla consistenza desiderata. La consistenza deve essere densa per i ripieni o semi liquida per i condimenti.

Da evitare

Non mescolare mai sul fuoco la farina con l’olio: la farina cuoce troppo in fretta, non si amalgama bene all’olio e forma grumi difficili da sciogliere anche con l’aggiunta del latte.

Provate, tanto al massimo, se non vi dovesse piacere, ci vuole un attimo (purtroppo…) a scendere in un negozio e comprare la maionese già fatta e la besciamella in tetra-brik (brik o brick? Si trova in enttrambi i modi…).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *