GUERRA E PACE. Ovvero l’obiezione di coscienza spiegata a mio fratello

venerdì 7 dicembre – ore 10.00
Teatro Agnelli – via Paolo Sarpi, 111 – Torino

In occasione dell’approvazione della legge Marcora del 15 dicembre 1972 ASSEMBLEA TEATRO presenta

GUERRA E PACE. Ovvero l’obiezione di coscienza spiegata a mio fratello

testo di Fabio Arrivas e Renzo Sicco
interpreti Angelo Scarafiotti e Andrea Castellini
la voce della mamma è di Gisella Bein
regia di Lino Spadaro
video realizzati da Marco Pejrolo

Uno spettacolo realizzato nell’ambito delle celebrazioni del 150nario dell’Unità d’Italia in collaborazione con il Centro Studi Sereno Regis, ricerca, educazione e azione per la pace.

Angelo e Andrea sono due fratelli che le vicissitudini della vita portano a dormire nuovamente nella stessa stanza. La “cameretta” dove sono cresciuti insieme. Angelo, dopo un matrimonio andato in crisi, ritorna infatti temporaneamente nella casa di famiglia. E’ questa l’occasione per incontrare nuovamente il “fratellino” ormai cresciuto e, come tutti gli adolescenti, pieno di interrogativi che nascono dalle inquietudini del presente. Fra questi le guerre vive che ci circondano, cariche di nuova quanto occulta violenza. Un letto a castello che ricorda una branda è il pretesto per addentrarsi in una discussione che porta i due fratelli a parlare di obiezione di coscienza e di renitenza alla leva, parole e concetti lontani e pertanto difficili da capire. Attorno a questi si affastellano altri termini in disuso come disertore, nonnismo, najone… e altri ancora. Attraverso i ricordi di Angelo, il fratello adulto, e il suo sforzo di rendere comprensibile ad Andrea, il fratello giovane, una materia e un mondo così lontano nel tempo, si dipana e sviluppa un significativo tracciato della Storia d’Italia, ben legata pur nelle diversità a quella presente.

Ingresso € 5,00 per alunno, gratuito per gli accompagnatori.
Prenotazioni al numero 0113042808 (dal lunedì al venerdì in orario 9.30/17.30)

[email protected] – www.assembleateatro.com

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *