Il ponte d’Irene. Laboratori di reciprocità tra femminile e maschile

sabato 17 novembre 2012 – dalle ore 9.15 alle ore 17.30
sala Gandhi – Centro Studi Sereno Regis – via Garibaldi, 13 – Torino

Ci stereotipiamo? Viaggio nel tempo alla scoperta dei modelli di genere

Conducono: Chiara Damilano, Karim Metref, Marco Scarnera e Nicole Braida

Dal 2011 il Gruppo di Educazione alla Pace del CSSR organizza una serie di Laboratori di reciprocità chiamati il ponte d’Irene (la dea greca della pace):il nome suggerisce l’unione e lo scambio tra sponde che non possono esistere l’una senza l’altra. L’iniziativa propone un itinerario di crescita personale e collettiva verso la parità fra gli uomini e le donne mediante la collaborazione e la conoscenza vicendevole.

Metodo: apprendimento cooperativo, attivo e partecipato in cui tutti sono esperti di se stessi e costruiscono il percorso insieme. Cercheremo di coinvolgerci a livello cognitivo, emotivo e corporeo.

Per informazioni e iscrizioni
Centro Studi Sereno Regis – 011 532 824 – [email protected][email protected]

Partecipazione a offerta libera

Pranzo libero (i locali del Centro sono disponibili per organizzare un pasto condiviso)

Nessuno è più schiavo di chi si credo libero e non lo è. Appena può dichiararsi libero, l’uomo si sente condizionato.
Quando ha il coraggio di dichiararsi condizionato, si sente libero. J.W. Goethe

Gli altri incontri:

sabato 16 marzo 2013 dalle ore 9 alle 18
Mi capisci quando parlo? Fraintendimento e intesa nella comunicazione tra donne e uomini
E’ possibile che l’incomprensione reciproca sia dovuta almeno in parte a diverse predisposizioni ad esprimerci? Sulla base di alcuni apporti teorici ci eserciteremo a riconoscerle, per rispettare e valorizzare la complementarità dei nostri modi di sentire e di pensare.

sabato 25 maggio 2013 dalle ore 9 alle 18
Sono tutte storie? Lo stupore della differenza tra miti e archetipi
Le favole, per esempio: hanno ancora qualcosa da insegnarci intorno al rapporto fra donne e uomini? Ci inoltreremo nella profondità dei racconti per recuperare la capacità di guardarci e di onorarci nella nostra diversità.

Ciclo 2012-2013, a cura del Gruppo di Educazione alla Pace del Centro Studi Sereno Regis. Ulteriori informazioni su ciascun incontro verranno divulgate a ridosso delle rispettive date. L’iscrizione ad uno dei Laboratori non vincola alla frequentazione degli altri. La partecipazione è a offerta libera.

INFO – 011 532 824 – [email protected]

il ponte d’Irene – LABORATORI DI RECIPROCITÀ TRA FEMMINILE E MASCHILE

Il femminile e il maschile contribuiscono ad arricchire la vita umana ad ogni livello di complessità. A seconda delle epoche storiche e dei contesti sociali però il loro rapporto oscilla fra complementarità ed esclusione, fra armonia e predominio. Oggi le disuguaglianze perduranti e il grave fenomeno della violenza di genere dimostrano che per eliminare gli ingiusti squilibri occorre la corresponsabilità di un’evoluzione condivisa. A tal fine l’educazione alla pace ricopre una funzione decisiva attraverso l’apporto dell’empatia, della fiducia, della scoperta dei pregiudizi, del superamento dei conflitti. Perciò dal 2011 il Centro Studi Sereno Regis organizza una serie di Laboratori chiamata il ponte d’Irene (la dea greca della pace): l’immagine suggerisce l’unione e lo scambio tra sponde che non possono esistere l’una senza l’altra. L’iniziativa propone un itinerario di crescita personale e collettiva verso la parità fra gli uomini e le donne mediante la collaborazione e la conoscenza vicendevole.

DESTINATARI/E

I cicli de il ponte d’Irene sono aperti a tutti gli adulti: non esigono attitudini speciali, se non la disponibilità a mettersi in discussione e a condividere la propria esperienza.

Le idee approfondite e gli strumenti impiegati si prestano ad essere applicati ad ogni ambito relazionale (coppia, famiglia, scuola, luoghi di lavoro, associazioni…). Pertanto, accanto alla programmazione annuale, su richiesta possono essere concordati Laboratori che si adattino al contesto di provenienza dei partecipanti, inclusi gli studenti delle superiori.

FINALITÁ’

Aumentare la consapevolezza delle dinamiche caratterizzate dalle differenze di genere che ci coinvolgono quotidianamente

Sperimentare la coappartenenza del femminile e del maschile nel rispetto delle diversità e nella pratica nonviolenta

Costruire una rete di reciprocità sempre più estesa basata sul principio del “formandosi formare”, nella comune ricerca della pace

Trasmettere alle generazioni più giovani il senso civico della solidarietà e della pari dignità degli uomini e delle donne, senza discriminazioni per l’orientamento sessuale

METODO

Il percorso adotta le tecniche dell’apprendimento cooperativo (esercitazioni, giochi di ruolo, letture, analisi ed interpretazione di materiale audiovisivo eccetera), valorizzando gli interessi, le competenze e il vissuto di ciascun aderente.

Conducono i formatori dell’EdaP, il Gruppo di Educazione alla Pace del CSSR. E’ previsto l’occasionale appoggio di esterni e l’eventuale inserimento di chi abbia già partecipato ad almeno uno dei Laboratori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *