Come pecore in mezzo ai lupi – Recensione di Loredana Arcidiacono

Don Primo Mazzolari, Come pecore in mezzo ai lupi, Editrice Chiarelettere Milano, collana istant-book, pp. 150, € 7,00

Dopo il saggio di Massimo Campanini, “Un uomo nella Chiesa, don Primo Mazzolari” e quello di Mariangela Maraviglia, “Don Primo Mazzolari con Dio e con il mondo” da me recensiti sulla nostra newsletter del 20 gennaio che parlano di Mazzolari attraverso un approccio più accademico, ecco un libro che può essere letto in poco tempo, come promesso da Lorenzo Fazio direttore editoriale di Chiarelettere e annunciato dal nome della collana stessa, e che parla direttamente al lettore.

Un libro di presente e di ricordi, di vissuti e di teorie. Un libro che attraverso una raccolta di discorsi, interventi, piccoli saggi e lettere, esprime un bisogno di politica orientata al bene comune e tratta temi che non si esauriscono mai e che incidono sulla nostra vita quotidiana.

Perché adesso come allora “non ci sono conquiste definitive né per l’individuo né per la comunità. Se non ci si sorveglia, si torna da capo e tutto può essere perduto”.

Un ottima lettura sia per i conoscitori esperti di Don Primo Mazzolari che per chi non ha mai letto nulla su questo straordinario prete.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *