Azione – Libia: per la revoca del mandato NATO

Guerra NATO in Libia. Chiamata internazionale ad azioni territoriali urgenti in qualunque luogo e coordinate in molti paesi per la revoca del mandato alla  NATO e la fine degli assedi. per fermare questa guerra e prepararci a fermare quelle che si preparano.  Ecco cosa fare come e perché.

Il mandato del Consiglio di Sicurezza alla Nato riscade il 19 settembre. I 12 paesi non belligeranti che sono nel Consiglio di Sicurezza devono agire (vedi anche come bombardarli di email: www.peaceandjustice.it/libya.php; www.interculture.it/libia). E anche gli altri governi devono agire.

Dunque ecco cosa fare nei prossimi giorni, al piu’ presto:

–   In qualunque città o cittadina, con permesso della questura o senza, in 2 o in 100, andiamo in piazza, o in altro luogo particolare, raggruppiamoci intorno a un lenzuolo o grande cartello con la scritta unificante (per questo in inglese) “STOP NATO/QATAR WAR IN LIBYA” (il Qatar va messo per via di Al Jazeera che ha aiutato molto la guerra), e “STOP NATO MANDATE TO KILL CIVILIANS”. Possiamo mettere altre scritte ma quella ci vuole e deve essere ben fotografabile.

–   Facciamo la foto a questa manifestazione, e mandiamola a [email protected] …questo della foto è il passo cruciale!

–   Saranno messe tutti insieme, vi saranno rimandate per vostro uso con i media e saranno mandate a governi, consiglio di sicurezza, media, politici…

–   Scadenza: 15 settembre se possibile…

“Nel silenzio e nell’assenza dei più, in questo Occidente, a livello individuale l’opposizione alla guerre è molto sentita e possiamo condurre un’azione coordinata a livello internazionale che potrebbe essere il primo passo per un modello leggerissimo ma efficace di azioni per prevenire la prossima guerra Nato”. Marinella Correggia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *