Le parole di Danilo Dolci – Recensione di Nanni Salio

Michele Ragone, Le parole di Danilo Dolci, Edizioni del Rosone, Foggia 2011, pp. 305

L’attenzione sulla figura e l’opera di Danilo Dolci sta avendo un nuovo impulso, come si può vedere da questo lavoro di Michele Ragone e dalla presentazione di Antonio Vigilante. Primo volume della “biblioteca di Educazione Democratica” che ci auguriamo di veder crescere e diffondersi rapidamente.

La scelta di presentare il pensiero di Dolci attraverso una “anatomia lessicale-concettuale” si rivela felice. Con oltre cento voci, si spazia nell’amplissimo lavoro condotto da Dolci su temi, iniziative, proteste assai diversi e complessi. E le sorprese non mncano, come quella, per citarne una sola, della voce “padvone”. Provate a indovinare a cosa corrisponde. Io non ci sono riuscito e sono andato a vedere: “Giovanni Agnelli, il Presidente della FIAT, per Dolci, è il Padvone”.

Sembrano passati secoli, da quei tempi. Per questo bisogna ricordare e documentarsi come ci permette di fare questo lavoro.

Un merito non secondario, anche grazie all’ Editore, è che il libro si può acquistare in forma cartacea, oppure scaricare liberamente al link:

http://www.inventati.org/educazionedemocratica/pdf/biblioteca/Michele_Ragone_Le_parole_di_Danilo_Dolci.pdf

E se vi collegate a questo link scoprirete anche che lo stesso Editore ha pubblicato il primo numero della “Rivista di pedagogia politica” Educazione Democratica, diretto con sensibilità e competenza da Antonio Vigilante.

Questo fascicolo, anch’esso liberamente scaricabile al link http://www.inventati.org/educazionedemocratica/pdf/1_2011/ED_1_2011.pdf è totalmente dedicato a “Carcere e dignità umana”, tema quanto mai importante e purtroppo dimenticato nell’attività educativa.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *