Festa della Partecipazione

venerdì 27 maggio 2011 – a partire dalle ore 18,30  (Inizio concerto alle ore 20.30)
Cortile del Centro Studi Sereno Regis – via Garibaldi,13 – Torino

Una serata di festa che abbiamo organizzato per incontrare le persone e le associazioni
che nei 29 anni della nostra storia ci hanno accompagnato nella condivisione di esperienze comuni, di progetti e di percorsi.29 anni di storia che ci hanno consentito di diventare riferimento cittadino per l’educazione alla pace, la sensibilizzazione ecologica e le campagne per la sostenibilità, anche grazie a quanti, singoli e associazioni, hanno lavorato con noi, condividendo tanti percorsi comuni. E sarà anche l’occasione per partecipare con una festa alle manifestazioni della Notte Bianca a favore dei referendum!

Suoneranno, canteranno e balleranno: l’associazione Idea Rom, l’associazione Livres como ‘o
viento e il Gruppo Teatro Devadatta con lo spettacolo Smisurata preghiera. del gruppo musicale “Devadatta” che porterà in scena Smisurata preghiera. I paradossi d’amore di Fabrizio De Andrè.

Lo sguardo dell’Infinito non può che essere smisurato.
Sostenerlo è impossibile.
Per questo la vocazione dell’Infinito è il nascondimento; attenuare il proprio
brillio per non accecare, perché lo si “senta” senza ascoltare,
lo si “veda” senza guardare, lo sì “comprenda” senza capire.
Una spinta incessante e mediata, un eterno invito a tornare a cercarlo
seguendone tracce e rimandi.
Lo sguardo dell’Infinito non può che essere appassionato.
Incommensurabile delicata partecipazione ad ogni natura,
che ad ogni natura chiede partecipazione.
Infinita proposta che chiede risposta.
La risposta dell’Uomo può ben essere alzare lo sguardo, e guardare.
Impresa da cacciatori.
Impresa da innamorati.
Impresa da spiriti liberi e appassionati, teneri e forti, bisognosi di tutto.

La risposta di Fabrizio De Andrè è stata lo sguardo dell’uomo sull’Uomo;
la sofferenza per la sua sofferenza, la sua imperfezione.
La comprensione della natura, la condivisione della sua pesantezza.
La partecipazione alla sconfitta dell’uomo e al suo riscatto.
Uno sguardo laico che si è alzato e ha cercato.
Occhi normali che hanno sentito il bisogno di lenti “speciali”
per guardare le cose dal punto di osservazione dell’Ottico Infinito.

Ecco, sembra anche a noi di vederlo, l’Ottico, mentre ritira le lenti che Fabrizio
ha usato, e restituito; le controlla, segue la taratura e il punto focale.
Allora, emozionato ed entusiasta, le ripone sul bancone e dice, senza parlare:
“ … faremo gli occhiali cosi !!…”

Mario Coppotelli (A Umberto Giordano)

Il Gruppo Teatro Devadatta è composta da:

Dario CAMBIANO, chitarra e voci
Sandro FILIA, chitarre
Mario COPPOTELLI, voce solista
Loredana ARCIDIACONO, piano, accordeon, voce solista e cori
Arcangelo GIORDANO, chitarra e voce solista
Alessandra AIMAR, voce solista, cori e voce recitante
Francesco COPPOTELLI, violino, cori e voce recitante
Mario NEGRINI, mixer e suoni

Scarica la locandina “Smisurata preghiera” [2]

Questo evento rientrerà tra i tanti organizzati per LA NOTTE (GIALLA) DEL SOLE E DELL’ACQUA” per i referendum, iniziativa auto-organizzato a livello nazionale. Ogni cittadino, ogni associazione, ogni organismo potrà organizzare nel proprio distretto, città, comune, piazza, via, quello che più gli piacerà fare in sostegno dei referendum del 12 e 13 giugno: incontri pubblici, conferenze, assemblee, proiezioni, danze, concerti, teatro, readings, guerilla gardening, massa critica, flash mob, …; tutti saremo uniti, nella stessa notte, per un solo obbiettivo: il successo dei 4 referendum. Per informazioni:
[email protected]
http://www.nottegialla.org/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *