Le Rivoluzioni inattese del Nord Africa aprono molti interrogativi

venerdì 25 marzo 2011 – 0re 21
Officina Città Futura – lungo Po Venezia 12 – San Mauro Torinese (TO)

Come mai tanti troppi non hanno previsto quanto accaduto? Come mai crollano di colpo gli uomini forti del Nord Africa? Altri pensieri prima che partisse la nuova guerra umanitaria in Libia…  Molte domande, proviamo a cercare alcune risposte per cosa sta accadendo sull’altra sponda del Mediterraneo con

Claudio Viano esperto della realtà del Nord Africa

Nanni Salio del Centro Studi Sereno Regis di Torino

Il centro del mondo si è spostato in Nord Africa. Dopo la Tunisia, l’Egitto, ora la Libia e poi chissà quali altri paesi ancora. Il popolo invade le strade e riempie le piazze. La polizia in parte solidarizza in parte reprime. Frange di fondamentalismo si mischiano alla maggioranza che chiede diritti e libertà, stemperando il proprio potenziale violento. Il mondo sta a guardare e fatica a prendere posizione. Capire cosa è accaduto, cosa sta accadendo e cosa accadrà. “Cadono dei nuovi muri di Berlino”, e niente dopo questi fatti sarà più come prima nel mondo arabo. Questi paesi stanno scoprendo, hanno scoperto e rivendicheranno d’ora in poi, il valore e l’autonomia dell’individuo in quanto cittadino. Quali sono le colpe dell’Europa e degli Usa? Davvero l’Europa e gli Usa vogliono l’autodeterminazione dei popoli arabi? Oppure fanno più comodo pseudo-dittatori che flirtano con la finanza mondiale e i governi occidentali? Il petrolio c’entra e in che misura?

INFO : Bruno Bonino / Stefano Greco e-mail [email protected]

A cura di Officina Città Futura “Leggere il presente e pensare il futuro”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *