Il Comitato per l’Educazione sostenibile: un boomerang l’azzeramento dei fondi regionali per l’educazione ambientale. Aderisci e sostieni il Comitato

Spett.li

Amministrazioni, Dirigenti e Funzionari pubblici, Associazioni, Cooperative, Istituzioni scolastiche

e persone coinvolte ed interessate alla continuità ed alla valorizzazione del “Sistema regionale In.F.E.A. ( Rete di Informazione – Formazione – Educazione Ambientale)”

come forse sapete la Regione Piemonte ha azzerato il capitolo di spesa relativo alle iniziative di Informazione ed educazione ambientale che avrebbero avuto origine dai progetti INFEA elaborati nella primavera 2010 per il biennio 2011-2012.

Questi tagli, se confermati, incideranno negativamente sull’attività di molte persone che, in un arco di impegno compreso tra il tempo pieno e la prestazione occasionale, hanno individuato nel Sistema regionale InFEA anche occasione di lavoro. Persone che, contemporaneamente, vedono diminuire i fondi ai Parchi ed alle scuole dei quali erano partner e beneficiari. Il venir meno del sostegno regionale ad InFEA potrà comportare la dispersione di un patrimonio di professionalità, colpendo non solo chi opera a titolo retribuito, ma anche chi si affianca in forma volontaria e che non potrebbe operare senza l’esistenza di strutture stabili ed il supporto e il confronto con gli operatori professionali. Inoltre l’Educazione Ambientale ed alla Sostenibilità investe un ventaglio di interlocutori che va ben oltre il mondo della scuola, in quanto propone la diffusione a livello ampio e capillare di consapevolezza etica, di orientamento alla “relazione uomo/società/ambiente” improntata al rispetto, e competenze utili alla collettività (si pensi al vantaggio anche economico della diffusione di comportamenti ecologicamente corretti nella popolazione) ed alla green economy (in cui si opera nel riorientamento ecologico dei settori tradizionali dell’economia).

Da questa situazione nasce l’idea di un

Comitato per l’Educazione sostenibile che desidera dialogare con l’amministrazione regionale per evitare l’azzeramento di tutte le relazioni e le collaborazioni nate all’interno dei processi di progettazione INFEA, e che vuole provare a fare il punto della situazione per definire strategie future. In allegato abbiamo provato a riassumere le premesse, i valori e le operatività che ci uniscono nel dar vita al Comitato.

Il primo appuntamento importante del Comitato sarà un Forum regionale il 16 ottobre 2010 (seguirà una più precisa comunicazione).

In quella occasione vorremmo riunirci, riflettere e confrontarci sul futuro dell’Educazione Ambientale ed allo Sviluppo Sostenibile in Piemonte.

Vi chiediamo di darci un segno di presenza, per sapere quanti siamo e quale forza possiamo mettere in campo. Inviateci i vostri pensieri e fateci sapere se intendete unirvi a noi allungando l’elenco degli aderenti al comitato. E’ ambizione del nascente Comitato dare più voce al diffuso e disperso mondo dell’Educazione sostenibile che potrà trovare tanto più ascolto e credito quanto più saprà evidenziare concretamente il tessuto di relazioni e la potenzialità di “lavoro educativo e di sensibilizzazione” in grado di esprimere.

Per aderire al Comitato, o per chiedere di essere inseriti nella mailing list, inviate una mail all’indirizzo: [email protected]

Leggi la presentazione del comitato: Comitato per l’Educazione Sostenibile

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *