Riparte il comitato per un Movimento dei Movimenti – Dario Cambiano

Con i primi di settembre è ripartita l’attività del Comitato per il MdM. Ma che cos’è il MdM? Tempo fa abbiamo recensito un bel libro, “Moltitudine Inarrestabile” di Paul Hawken, un libro che ci dice quanti milioni di associazioni sono nate e operano per il bene comune nel mondo. Una moltitudine inarrestabile che però ha scarsa incisività sociale proprio perché frammentata, dispersa in una miriade di attività, pur encomiabili, ma scoordinate, scollegate.

Il MdM vuole agire in questa direzione, proponendosi come “creatore di sinergie” tra associazioni. Agire separati, se non pregiudica il successo di azioni locali e circoscritte, è di ostacolo al perseguimento di grandi obiettivi, e soprattutto non fa emergere le associazioni impegnate nel panorama politico come soggetti attivi. Il MdM vuole offrire una base comune di scambio e di coordinamento alle associazioni, vuole diventare il centro di dialogo e di produzione di cultura condivisa, vuole permettere sinergie tra chi si impegna per il bene comune.

Solo partecipando insieme, solo unendo le energie, si potranno raggiungere le più alte mete immaginate da chiunque abbia il sogno di una società civile.

Grazie alla massiccia presenza di associazioni di non italiani, il primo obiettivo comune è stato individuato nella campagna per l’ottenimento della cittadinanza di residenza e per il reddito minimo garantito. Obiettivi ambiziosi, ma il gran numero di partecipanti alla creazione del MdM ci rende ottimisti. Attualmente stiamo preparando il convegno su questi temi, convegno che si terrà a Monforte d’Alba il 4 dicembre.

Il MdM si ritrova con cadenza quindicinale nella sala Gandhi del Centro Studi Sereno Regis. Il prossimo appuntamento è fissato per lunedì 27 settembre alle ore 17:30. A qualcuno è venuta voglia di partecipare con noi?

Vi aspettiamo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *