D’estate fa caldo, si suda, si lava, si lava, si lava!

Non per insistere, ma se ancora usiamo il detersivo, e in estate si lava molto di più, si sa, non dimentichiamoci della possibilità offerta dal Punto Pulito Bio. È aperto tutti i giorni da lunedì a venerdì 8.30-22; sabato e domenica 9-22), tu vai lì, la prima volta compri il contenitore (perché ha una formato e una misura adatti alla macchina erogatrice dei detersivi), scegli il detersivo che ti serve, paghi (la macchina dà il resto), riempi il contenitore e te ne vai. Una volta a casa, ti conviene vuotare il contenuto in un altro flacone (che magari avevi già), così hai sempre a disposizione quello «su misura» per comperare il detersivo la volta successiva.

Ci sono saponi per tutte le esigenze: lavastoviglie, lavatrice, lavapavimenti, multiuso, sgrassatore, ammorbidente, detergente per i vetri… È chiaro che lo scopo è usare le palle lavanti per la lavatrice, il sapone di Marsiglia per i piatti, l’acqua e la carta di giornale per i vetri, non usare l’ammorbidente e usare l’argilla per sgrassare e l’aceto come anticalcare. Ma mentre ci attrezziamo (più che altro nella testa) almeno comperiamo il detersivo sfuso: costa di meno e non buttiamo via, ogni volta, flacone+tappo+etichetta (provate a fare un calcolo: quanti bucati in un mese? Quanto vi dura un flacone di «piùbiancononsipuò» (ma sono gli sbiancanti ottici…)? Quanti flaconi buttate via in un anno (anche se nel bidone della plastica)?

Su un volantino che ho raccolto al Punto Pulito Bio per scrivere questa notizia ho trovato questi dati:

Punto Pulito Bio

via Galliari 24D (quasi angolo con piazza Madama Cristina)

10125 Torino

392 3132891

www.lavanderiadetersivibiotorino.it

[email protected]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *