Settimana residenziale di formazione gratuita per operatori in zone di conflitto

Genova – Parco della Madonna del Monte. 21-25 luglio 2010

La settimana riprende l’esperienza della precedente settimana residenziale tenutasi nel luglio 2009 con finanziamento del Progetto Interventi Civili di Pace (ICP) finanziato dal Ministero degli Affari Esteri. Grazie al finanziamento della Regione Liguria il corso sarà gratuito compreso vitto e alloggio.
Il corso fornirà conoscenze teoriche e pratiche per intervenire nonviolentemente nei conflitti sociali. Verranno forniti elementi di conoscenza ed analisi delle situazioni di conflitto sociale, elementi di conoscenza dell’intervento nonviolento, elementi sulla gestione delle relazioni all’interno di campagne nonviolente.

La formazione sarà specifica su modalità di intervento nonviolento in aree di conflitto, tecniche di negoziazione e gestione dei conflitti, gestione del gruppo, analisi dei conflitti, nozioni di gestione dello stress.
L’intero corso avrà, in ogni caso, finalità operative, con costante riferimento a casi di prassi. I partecipanti alla formazione saranno chiamati a provare in prima persona molti di questi aspetti in esercitazioni pratiche che sfrutteranno le tecniche del role-play e della simulazione.
Il corso si propone dunque di fornire ai partecipanti strumenti pratici per acquisire capacità per affrontare in maniera nonviolenta le situazioni di conflitto.
La metodologia sarà soprattutto pratica, con un forte coinvolgimento, anche emotivo e fisico, dei partecipanti al corso e dei formatori stessi, anche se alcuni momenti con contenuto teorico saranno affrontati con la metodologia della lezione frontale classica. Le giornate comprendono indicativamente una sessione mattutina e una sessione pomeridiana di circa 4 ore ognuna per un totale di 40 ore.

La struttura indicativa della settimana con i relativi argomenti trattati sarà la seguente:

Giorno 1: Studio del contesto
– presentazione ICP
– conflitti culturali e sociali
– analisi del contesto
– aspetti politici dell’intervento civile non governativo
– tutela dei diritti umani nell’intervento civile nel conflitto

Giorno 2: Approccio nonviolento al conflitto
– lavoro di rete
– supporto ad attivisti per la pace locali, capacity building
– auto-consapevolezza del proprio potenziale di violenza
– trasformazione e gestione del conflitto: negoziazione e mediazione
– rapporti con altri attori che intervengono nel conflitto, interazione con altre parti e con le istituzioni politiche e militari
– nonviolenza, stile di vita dell’operatore e condivisione con la popolazione locale
– teoria e pratica e storia della nonviolenza
– campagne di azione nonviolenta
– rapporto coi mezzi di comunicazione
– approccio di genere in situazioni di conflitto

Giorno 3: Teoria dell’azione diretta nonviolenta
– azione diretta nonviolenta
– lavoro nel conflitto – Crisis management, sviluppo di strategie d’azione, “do not harm” e monitoraggio risultati
– gestione delle emozioni
– tecniche di bilanciamento interiore
– confrontarsi con, e superare lo stress ed il burn-out.
– simulazione: preparazione

Giorno 4: Pratica dell’azione diretta nonviolenta
– simulazione: immedesimazione e svolgimento
– confronto dei vissuti e delle diverse pratiche

Giorno 5: Confronto e strutturazione delle conoscenze
– livello di coinvolgimento e difficoltà di “essere terzi”
– organizzazione di gruppi e reti
– necessità di valutare gli obiettivi a breve termine dell’intervento, ma anche capacità di dare continuità alle attività intraprese
– elementi di progettazione di interventi, per stimolare i partecipanti a generare progettualità una volta terminato il corso

Le persone interessate a partecipare possono richiedere l’iscrizione tramite il form all’indirizzo http://spreadsheets.google.com/viewform?formkey=dGlURmNPalNBamluaWxYWURBVDIxUmc6MQ

Dato l’alto numero di iscrizioni giunte finora, la scadenza per l’iscrizione di domenica 11 luglio 2010 verrà anticipata a domenica 27 giugno 2010.

I posti disponibili sono 20 per usufruire di vitto e alloggio e ulteriori 5 come semplici uditori. Nei giorni successivi al 27 giugno 2010 verrà inviata l’accettazione di iscrizione, che non terrà conto solo dell’ordine di arrivo ma anche di altri aspetti che consentano una presenza equilibrata tra i partecipanti, a cui sarà necessario rispondere per la conferma in tempi brevi per poter avvertire gli esclusi in caso di rinunce.

Alle persone che riceveranno la conferma verranno fornite le informazioni logistiche per raggiungere il corso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *