Pubblicità… a fin di bene

Vengo ora dalla Conferenza stampa per la presentazione di «Torino spiritualità» e indovinate un po’ quale sarà il tema di quest’anno: la gratuità!

Gratis. Il fascino delle nostre mani vuote è il tema di Torino Spiritualità del 2010. Ne parlo soprattutto per un motivo: ci sarà Tristram Stuart, quel ragazzo – di cui ho già scritto tempo fa – che dimostra con la sua vita come si possa vivere di ciò che «gli altri» buttano via (autore del saggio Il cibo che buttiamo, che distruggiamo, che potremmo utilizzare).

Tra gli eventi in questo senso «Torino spiritualità» organizzerà una cena collettiva per 1.000 persone, utilizzando esclusivamente gli «scarti» raccolti tramite Last Minute Market (c’è di mezzo l’Università di Bologna, il patrocinio del Parlamento Europeo, il percorso «Un anno contro lo spreco» che culminerà con le giornate europee contro lo spreco: 28 ottobre al Parlamento europeo di Bruxelles e 30 ottobre a Bologna. Segnare le date!)

Poi è previsto uno spettacolo teatrale intitolato SPR+ECO (carino eh?); un altro gioco di parole interessante è l’anagramma proposto da Andrea Segré (autore di Lezioni di ecostile. Consumare, crescere, vivere) tra DONARE e DENARO; quando smette di essere predominante, la seconda parola si trasforma nella prima.

Ecco tutto, mi è sembrato importante condividere queste informazioni, anche se al Centro Studi Sereno Regis si riflette da molto tempo sul tema della gratuità, non spreco ecc. (ricordate il frullato con la frutta buttata via e raccolta a Porta Palazzo, insieme con «Eco dalle città»?, se no, cercate nella rete, c’è perfino il filmato!).

(a cura di Cinzia Picchioni – Per contatti: via Bertola, 57 – Torino – 011539170)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *