Peter T. Bauer – Dalla sussistenza allo scambio. Uno sguardo critico sugli aiuti allo sviluppo

Peter T. Bauer, Dalla sussistenza allo scambio. Uno sguardo critico sugli aiuti allo sviluppo, IBL Libri, Torino 2009, p. 301

Gli aiuti allo sviluppo sono oggi al centro di ampie critiche. Studiosi come Paul Collier, William Easterly e Dambisa Moyo hanno dimostrato empiricamente come gli aiuti, stanziati in grande quantità dai Paesi occidentali nel corso degli ultimi cinquant’anni, si siano rivelati spesso non solo inutili – ma dannosi: per lo sviluppo economico, la qualità della vita pubblica, il rispetto dei diritti fondamentali nei Paesi “beneficiari”. Per lunghi anni, però, la comunità degli studiosi critici dei meccanismi del foreign aid si riduceva a una persona: Peter T. Bauer (1915-2002). Fu Bauer, in una serie di saggi in parte di carattere teorico in parte di carattere empirico, a smantellare per primo l’apparato teorico che serviva agli Stati occidentali e alle organizzazioni internazionali come formula di giustificazione degli aiuti.

Nella sua prefazione Amartya Sen scrive che “Peter Bauer è uno di quegli straordinari economisti che fanno classe a sé. L’originalità, la forza espressiva e la rilevanza dei suoi scritti hanno sempre suscitato l’ammirazione dei lettori. Bauer può essere annoverato tra i veri pionieri nello studio dell’economia dello sviluppo”. Pioniere spesso ai margini della sua disciplina, Bauer ha avuto pochi successi in vita, ma è stato ampiamente rivalutato da ricerche più recenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *