A.A.A. Ricercatore/trice cercasi

Il Centro Studi Sereno Regis ha partecipato al bando regionale (http://www.regione.piemonte.it/cms/piemonte-informa/diario/archivio/2009/settembre/la-regione-per-le-celebrazioni-di-italia-150.html)  connesso alle celebrazioni per i 150 anni dell’Unità di Italia, presentando un proprio progetto, che prevede l’approfondimento di episodi conseguenti all’applicazione della coscrizione obbligatoria di renitenza alla leva o di rifiuto delle armi giustificate da motivi etici o ideologici.

L’obiettivo è quello di rivalutare le motivazioni che spinsero queste persone ad abbandonare il lavoro e gli affetti familiari, a prezzo di persecuzioni e violenze e spesso a rischio della vita, per affermare diritti civili inalienabili.

La metodologia che si intende sviluppare prevede la stesura di una ricerca in ambito universitario; tale ricerca dovrà analizzare la vita e le opere di uno o più personaggi vissuti nel periodo 1802 – 1865 che abbiano significativamente operato scelte di rifiuto alle armi e/o renitenza alla leva per motivi etici, morali o ideali.

Avremo notizia dell’eventuale finanziamento e quindi fattibilità del progetto verso la fine di febbraio 2010, ma sin da questo momento raccogliamo candidature di laureandi o ricercatori della facoltà di Lettere e Filosofia o della facoltà di Scienze Politiche a cui affidare la parte di ricerca (da svilupparsi e concludersi tra aprile 2010 e gennaio 2011). È previsto un assegno di ricerca.

Curriculum e richieste di ulteriori informazioni potranno essere inviate a: [email protected]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *