Novità libri – David Jiménez, “Figli del monsone”

David Jiménez, “Figli del monsone”, Tropea, Milano 2009, p. 255

Chuan l’Invincibile ha solo dodici anni e pesa appena trenta chili, ma ogni giorno combatte la propria battaglia per la sopravvivenza sul ring di una palestra di thai boxe a Bangkok. Il piccolo Reneboy si alza all’alba per frugare fra le imponenti montagne di spazzatura che sommergono la baraccopoli in cui vive, alla periferia di Manila, un “quartiere-discarica” dove l’arrivo dei camion rifiuti è salutato come la promessa di nuovi tesori. Nei gelidi inverni della Mongolia, Bellezza eterna sa che quando chiude il tombino sopra la sua testa deve lasciare aperto uno spiraglio: solo così lui e i suoi giovani amici che trovano rifugio nelle fogne di Ulan Bator potranno scappare in tempo durante le incursioni della polizia. In base alla rigida politica cinese del figlio unico, Chaojun rappresenta per i genitori l’unica opportunità di ascesa sociale, ma il suo prodigioso talento al pianoforte è minacciato dalla carenza di una dote imprescindibile, poco stimolata da una cultura che esalta la cieca disciplina: l’immaginazione. Dieci storie di sconcertante forza d’animo e umanità, dieci ritratti di bambini in lotta contro la miseria e l’emarginazione, divengono i fili conduttori di un viaggio attraverso le diverse facce dell’Asia, dalla Cambogia all’Afghanistan, dal Tibet a Hong Kong. E rivelano le contraddizioni di paesi brutalmente plasmati dal progresso recente e ancora in balia dei capricci della natura, dove “i monsoni sono tutto, sono attesi e temuti, danno la vita e la tolgono”.

La scheda sul sito dell’editore:
http://www.marcotropeaeditore.it/index2.php?target=scheda_libro&id_book=53

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *