Novità libri – Diego Marani (a cura di) – Darfur. Geografia di una crisi

Diego Marani (a cura di), Darfur. Geografia di una crisi, Terredimezzo – Altreconomia, Milano 2008, pp. 120, € 10,00.

Il Darfur è un caso emblematico (tra i tanti) delle contraddizioni e dei fallimenti della politica internazionale di fronte a crisi che scoppiano in qualche angolo (più o meno remoto) del pianeta ma finiscono per conquistare (almeno per qualche tempo) la ribalta mediatica mondiale. Questo libretto mette a disposizione di chi vuole informarsi una discreta mole di dati e di analisi, che peraltro si possono reperire anche in rete, ma non vi si trova una convincente visione complessiva della questione. Che d’altronde non è forse possibile offrire, in un quadro tanto complesso e in continua evoluzione (tra l’altro al momento della stampa non era ancora stato emesso l’ordine di arresto da parte della Corte penale internazionale nei confronti del presidente sudanese Bashir). Dopo aver cercato di orientarsi tra conflitti locali e interferenze oltreoceaniche, faide tribali, questioni religiose e lotte per le risorse naturali, resta soprattutto l’impressione deprimente del fallimento della cosiddetta «comunità internazionale» (dall’onu a molte ong per non parlare dei vip che periodicamente si affezionano a qualche causa «nobile»), che affida tentativi di soluzione ad accordi di pace scritti a tavolino e del tutto irrealistici, mentre non funziona neanche l’assistenza umanitaria di base. E resta aperto il dibattito su quale debba essere il ruolo dell’informazione su vicende di questo tipo: meglio accendere i riflettori (a intermittenza, spesso strumentalmente) o lasciare lavorare con pazienza coloro che sanno muoversi sul terreno (senza troppo clamore, ma anche spesso privi di sostegno)?

Recensione di Lorenzo Armando

I commenti sono chiusi.