Novità libri – Enzo Bianchi e Gilles Kepel – Dentro il fondamentalismo

Enzo Bianchi, Gilles Kepel, “Dentro il fondamentalismo”, Bollati Boringhieri, Torino 2008, p. 44

Il fanatismo è la possibile aberrazione all’origine di ogni credo e di ogni ideologia, un rischio che oggi appare spesso inevitabile. Ci si domanda se nasca da una volontà di semplificazione, da una pigrizia intellettuale, dall’esigenza di organizzare il mondo morale in buoni e cattivi, o se sia la risposta a un’accelerazione della storia e del progresso. Capirne le origini significa indagare il denominatore comune di tanti fenomeni socio-politici della nostra epoca.

Enzo Bianchi (1943) è fondatore e priore della Comunità Monastica di Bose a Mangano (Biella). Direttore della rivista biblica «Parola, Spirito e Vita», è una delle firme più prestigiose de “La Stampa”. È autore di numerosi testi sulla spiritualità cristiana e sulla tradizione della Chiesa, tra cui Il libro delle preghiere (Einaudi 1997), La lettura spirituale della Bibbia (Piemme 1998), Nuove apocalissi (Rizzoli 2003), Lessico della vita interiore (Rizzoli 2004) e La differenza cristiana (Einaudi 2006).

Gilles Kepel (1955) è un sociologo e analista politico francese, fra i principali specialisti europei negli studi sulla composizione sociale del Medio Oriente. È titolare di due dottorati di ricerca, in sociologia e in scienze politiche. È docente all’IEP, dove dirige il programma post-laurea sui mondi arabo-musulmani ed è direttore di ricerca del CNRS di Francia. Tra i volumi pubblicati in Italia: La rivincita di Dio (1991), Jihad (Carocci 2001), Fitna. Guerra nel cuore dell’Islam (Laterza 2006).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *