Azione nonviolenta tra società, economia e nuove pratiche – Nanni Salio

Una mappa della nonviolenza
Per cercare di definire che cosa intendiamo per nonviolenza, può essere utile individuare alcune variabili che ci aiutano a costruire una mappa
. Sull’asse verticale indichiamo un approccio individuale (in alto) o collettivo (in basso), mentre sull’asse orizzontale indichiamo la dimensione religiosa (a destra) e quella politica (a sinistra).
In ciascuno dei quattro quadranti possiamo rappresentare temi, esperienze e filoni che si sono sviluppati nel passato o che ci sono tuttora, e costruire una mappa che ci dice cosa esiste oggi nell’ambito della nonviolenza. (continua)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *