Accordo FIAT- TATA Motors – Interrogazione al Presidente del Consiglio regionale del Piemonte

Al Presidente del
Consiglio regionale del Piemonte

INTERROGAZIONE
ai sensi dell?articolo 18, comma 4, dello Statuto e
dell?articolo 89 del Regolamento interno.

OGGETTO: accordo FIAT- TATA Motors

I sottoscritti Consiglieri

Premesso che
? la Fiat ha stipulato un accordo con la TATA Motors per una collaborazione nella produzione di auto low-cost in India;

? lo stablimento per questa produzione sorgerà a Singur nel Bengala;

? i terreni destinati a questo impianto ? circa 400 ettari – sono terreni agricoli molto produttivi e che sono stati requisiti a forza ai proprietari e ai braccianti che lì trovavano il loro sostentamento;
? l?’opposizione dei contadini è stata repressa con violenza causando anche la morte di almeno 11 contadini (scontri della notte tra l 6 e il 7 gennaio 2007) e di una attivista del Comitato per la Difesa della Terra (il cui corpo carbonizzato era stato ritrovato a fine dicembre 2006) oltre che numerosi e continui arresti di contadini e personalità che si opponevano all?occupazione
Prendendo atto
? della lettera aperta che Medha Patkar ? nota attivista in favore dei diritti di indigeni e contadini indiani – ha indirizzato alla città di Torino in occasione della sua visita dello scorso 22 ottobre in cui denuncia la grave situazione dei contadini della zona di Singur a causa dell?allontanamento dalle loro terre e lancia un appello affinché si presti attenzione alla grave situazione e ci si mobiliti per porre fine all?ingiustizia
Convinti che
? lo sviluppo economico di un territorio non può essere realizzato calpestando i più basilari diritti dei suoi abitanti
Ritenendo che
? ogni soggetto economico, ma in particolare la FIAT per l?importanza che riveste anche ?nell?immaginario collettivo? della società italiana e internazionale, non possa prescindere dal contesto nel quale si trova ad operare direttamente o indirettamente

Interrogano
il Presidente della Giunta per sapere

? se è al corrente dei gravi fatti connesi alla occupazione dell?area sulla quale dovrà sorgere lo stabilimento della Tata Motors per la produzione di auto low coast alla quale collabora la FIAT;
? se non ritenga giusto e utile impegnarsi nei confronti della FIAT e dei Governi italiano e indiano per scongiurare il perdurare del clima di violenza che si è instaurato nei territori di Singur e per operare in modo che i contadini espropriate delle proprie terre e del proprio lavoro siano almeno equamente risarciti;
? se non ritenga opportuno, in eventuali rapporti e scambi economici e culturali, visite ufficiali ecc. con l?’India, stigmatizzare quanto accaduto e sta accadendo in Bengala e porre come condizione per l?implementazione dei rapporti il rispetto delle popolazioni indigene, della loro economia e del loro ambiente.

Torino, 10 dicembre ?07

PRIMO FIRMATARIO
Enrico Moriconi
Altre firme
Paola Barassi
Alberto De Ambrogio
Sergio Dalmasso
Gianpiero Clement

I commenti sono chiusi.