“NON SI DEVE MORIRE PER VIVERE”

Dopo la tragedia all’acciaieria Thyssenkrupp di Torino si è tornato a parlare di morti sul lavoro. Per un po’?, sino a quando il sistema mediatico ci costringerà a voltare la testa altrove. La statistica parla di quattro morti al giorno per infortunio sul lavoro, ma è sottostimata. Mancano i lavoratori che non sono registrati come tali, mancano quelli che sono vittime di incidenti stradali perché affaticati dalla guida o dal lavoro precedente, mancano le vittime di esposizione ad agenti cancerogeni che quasi mai riescono a dimostrare la causa della loro morte. È il caso, tristemente noto, dell?IPCA di Ciriè.

lunedì 21 gennaio 2008 ore 21
in via Torino 9/6 a Collegno (Villa 5)
proiezione del documentario
“NON SI DEVE MORIRE PER VIVERE”
partecipano alla serata
il regista Daniele GAGLIANONE
Daniele STELLA, figlio di Albino Stella vittima dell?IPCA
Giorgio AIRAUDO, Segretario Provinciale della FIOM
Ciro ARGENTINO, operaio della Thyssenkrupp
Paolo BENI, Presidente Nazionale ARCI

hanno dato l’adesione all?iniziativa: la Fiom Cgil, l?Arci Valle Susa, l?associazione A Sinistra, le sezioni di Collegno di Rifondazione Comunista, Sinistra Democratica, Verdi e Comunisti Italiani, il Socialforum Zona Ovest, l?associazione Girovagando.

Nel corso della serata si raccoglieranno fondi da destinare ai lavoratori della Thyssenkrupp

I commenti sono chiusi.