Protocollo Lovelock: Equilibri Molesti

Protocollo Lovelock: Equilibri Molesti

A Cuneo, al Palazzo della Provincia, l?arte e la scienza negli equilibri molesti della contemporaneità.

A cura di Claudio Cravero
artisti: Franco Ariaudo, Eliana D.Langiu, Domenico Olivero, Alessandro Paseri, Pinuccio Revello

Inaugurazione: giovedì 1 novembre 2007, dalle ore 18.00
Sede: Palazzo della Provincia, Corso Nizza 12, 12100, Cuneo
Durata: dal 2 all?11 novembre 2007
Orario: dal martedì alla domenica dalle 17 alle 19

Giovedì 1 novembre 2007, nel Palazzo della Provincia di Cuneo, inaugura Protocollo Lovelock – Equilibri Molesti, una collettiva di cinque giovani artisti che, attraverso le loro installazioni, riflettono sulle relazioni fra l?’uomo e la terra partendo dalle teorie di James Lovelock, uno dei più discussi scienziati contemporanei.
Nell?ultimo ventennio del secolo appena trascorso, nella rilettura della Teogonia dello scrittore greco Esiodo, lo scienziato inglese Lovelock elabora ?la Teoria Gaia? riconsiderando metaforicamente la Terra come dea-madre. Facendo leva su un sentimento diffuso e profondo, Lovelock illustra il pianeta terra come un organismo vivente autoregolato. Una ?entità? sui generis con proprie regole e strategie di vita dove (con)vivono organismi, ossia l?insieme delle specie animali e vegetali che hanno stabilito con Gaia un rapporto simbiotico e di interazione.
Ma a differenza di come avviene tra due partner, qui l?equilibrio dare-avere è messo in crisi da uno dei componenti del gruppo: l?uomo. Attualmente l?essere umano si sta appropriando di più del 41% delle energie che Gaia produce. Nell?incapacità dell?uomo d?imporsi dei limiti per conservare l?equilibrio fra cultura e natura, assistiamo oggi ad un ecosistema seriamente sbilanciato e compromesso.
E mentre la scienza di Lovelock ci aggiorna, con un nuovo testo, sull?imminente ?Vendetta di Gaia?, l?arte è in grado oggi di stimolare ulteriori riflessioni. Attraverso Protocollo Lovelock – Equilibri molesti, Franco Ariaudo, Eliana D.Langiu, Domenico Olivero, Alessandro Paseri e Pinuccio Revello presentano, con le proprie opere, uno spazio di confine, un luogo dove le rotte della storia e della cultura di ognuno di loro si intersecano.

La rassegna è accompagnata da catalogo con testo critico a cura di Claudio Cravero.

Per informazioni:
Sede: Palazzo della Provincia di Cuneo, Corso Nizza 12, 12100, Cuneo
Orario: dal martedì alla domenica dalle 17 alle 19
Ufficio stampa, cantiere48, via Sansovino 217, 10151, Torino T +39 011.735515 E [email protected]
coordinamento progetto: Ornella Calvetti, Thees Arte, T. +39.0171-310.666 C. +39 328.2159521
Sito web: http://blog.libero.it/TeoriaGaia/

I commenti sono chiusi.