Verbale Parigi 4-5 giugno 07

Verbale CDA Coordinamento Internazionale Decennio – Parigi 4-5 giugno 2007

presenti: dell’ufficio estelle, fatma, matteo valli, alain (Francescani Int.), cristian (coordin francese), membri : regine (coord. austriaco), jeanne enriette (quaccheri), antonella (coordin italiano), marcello (caritas), naomi bolderey (IFOR al posto di Mattew), paul Lansu (Pax Cristi int. al posto di colette),

1- adozione di un regolamento interno : visionata bozza di documento che regola alcune questioni interne che non sono contemplate nello statuto. es. il sostituto del rappresentante dei coordinamenti nazionali e delle altre organizzazioni membre del Coordinamento Int. e suo ruolo nel cda ed eventualmente nel bureau. la bozza è tata discussa, corretta e votata all’unanimità (7 membri presenti del CA). presto sarà disponibile per visione la versione definitiva.

2- segretariato: Estelle Ribier ha vinto un concorso all’EU e sta aspettando che le diano la destinazione. sta ancora con noi fino al massimo a fine 2007. si pone la questione di trovare un/una sostituzione in tempi brevi per permettere un periodo di affiancamento/passaggio consegne. A questo proposito si sta attendendo risposta dalla regione per finanziare un impiego temporaneo direttam al coordin int. Si è pensato di buttare giù e distribuire un profilo della candidatura ideale., finora ci sono stati due tipi di persone , quelle con competenze giuridiche e quelle con orientamento di scienze politiche.

3- la ricerca fondi : una strategia decisa è quella di peparare un buon documento di presentazione del Coordin Int completo delle attività e delle iniziative, con anche i vari progetti sulla base dei quali i finanziatori possono decidere di sponsorizzare l’una o l’altra attività a seconda del progetto. Altra idea nuova è quella di organizzare in concomitanza delle riunioni di CDA e Assemblea Generale delle formazioni per formatori (con finanziamento anche di viaggio a coloro che venissero da lontano) in modo da consentire così ai membri africani di riuscire a coprire le spese di viaggio e partecipare a tali riunioni. Una ricerca fondi poi mirata può affiancare vari progetti es. campagna dichirazione (compreso il sistema del sms per versamenti piccoli e immediati tramite telefonini). Mentre la quota di adesione resta fissata a 150 euro all’anno.

4- rispetto all’ampliamento del coordinamento abbiamo analizzato le varie richieste di adesione. Montessori internazionale che ha avuto l’appoggio totale e entrerà a anche nel CdA; al coordinam congolese si richiederà di entrare col ruolo di osservatori; lo stesso per il coordinamento canadese (che peraltro richiedeva proprio quello); e anche per quelli del Marocco; restano in sospeso l’Assoc. dei Frati Maristi , la richiesta della Regione dei grandi laghi , della Costa d’Avorio e del Senegal.

5- visionato il testo della dichiarazione con le modifiche suggerite. deciso che si procederà su due livelli: farla sostenere dal basso (dalle associazioni e dei governi) e fare in modo che anche l’Unesco la appoggi (stando attenti a evitare errori diplomatici e suscettibilità). Lanciarla con una Conferenza Stampa a Parigi (forse sett.)

6- Presentato il lavoro di Matteo Valli che riassume un pò tutte le attività educative che gli sono state messe a disposiz dalle associazion e dai coordinam nazionali. chiede se è possibile proseguire con un sistema che permetta a ciascuno di aggiornarsi man mano le proprie schede su sito.

7- terzo salone internazionale delle iniziative di pace a parigi (30-31 maggio e 1 giugno) in preparazione: si raccomanda i vari coordinam di fare proposte e suggerire persone e temi per conferenze e seminari.

8- prossima riunione il 24-25 settembre 2007

9- il cda vota il vice presidente Alain Richard (unico candidato)

10- si cerca chi può andare a rappresentare il coordinam int a katmandu in nepal???

I commenti sono chiusi.