Mercoledì 12 luglio 2006 – h. 18,00

Chernobyl sembra ormai un ricordo sbiadito. Ma ancora oggi, a venti anni dall?’incidente, i rigidi posti di blocco che vietano l?ingresso alle zone altamente radioattive sono la testimonianza di un?emergenza mai finita.
Al di là di una sbarra sorvegliata dai militari, che delimita la zona più radioattiva della Bielorussia, sono rimasti diversi villaggi fantasma che furono evacuati all?epoca del disastro. Ma il paese di Dubovi Log, è ancora incredibilmente abitato da 200 persone.

Seguirà un commento e un dibattito a cura dei promotori:

Psicologi per i Popoli
Progetto Humus
Gruppo di Educazione alla Pace Marilena Cardone
del Centro Studi Sereno Regis

I commenti sono chiusi.