Segreteria Regionale MIR-MN Piemonte e Valle d’Aosta

Presenti: Piercarlo Racca, Enrico Peyretti, Beppe Marasso, Renato Solmi, Mirella Cravanzola, Enzo Gargano, Miki Lanza, Antonella Cafasso, Nanni Salio, Giovanni Ciavarella.

Ordine del giorno:
– No Tav, riunione a Condove, digiuno, risposta del cardinale Poletto
– Riunione “lista elezioni comunali”
– Riconversione ind. bellica
– Decennio ONU (riunione a Padova)
– Incontro con Violante
– Osservatorio Internazionale
– 18 marzo manifestazione mondiale contro la guerra
– Nuova legge sulla difesa armata

NO TAV: nei giorni 17-18-19 febbraio ci sarà in Val Susa un forum europeo sul problema NO TAV; al momento sappiamo che nel pomeriggio del 17 febbraio si parlerà di “democrazia partecipata” con Teresa Mattei, A. Zanotelli, Bolaffi. Pax Christi è impegnata a solidarizzare con i sacerdoti della valsusa.
Beppe Marasso relaziona sull’incontro a Condove (31/01/06) e informa che uscirà una edizione speciale di Dialogo in Valle che tratterà molto i termi della NV e del programma costruttivo, su questo tema verrà anche indetta una assemblea pubblica in data ancora da definire.
Sull’iniziativa del digiuno proposto da F. Repetto rimane confermata la disponibilità di persone di Torino resta da sapere se c’è disponibilità di persone della valsusa.
Ciavarella informa della proposta di un campo estivo del MIR-MN a Venaus, non per insegnare ma per apprendere. Antonella domanda invece se ci sono video brevi da utilizzare nelle scuole, prenderà contatto con Mercalli o Margaira.

Lista elezioni comunali a Torino
Ciavarella: la riunione di ieri sera, svolta quì al CSSR, è stata deludente, alcune personalità (Tartaglia, Perini, Peyretti) non c’erano.
Viene letta la bozza di documento fin quì elaborata sulla base di precedenti riunioni che viene complessivamente valutata in termini positivi soprattutto se si guarda oltre la scadenza elettorale e se si vuole condurre un lavoro di coinvolgimento di tante parti di cittadini oggi scontenti e non coinvolti. Una prossima riunione è prevista per il 14 febbraio al CSSR alle ore 21.

Antonella informa sulla riunione tenutasi a Padova lo scorso 21 gennaio per il decennio della NV. Questa campagna promossa dal MIR di Padova è sostenuta da un Comitato cui fanno parte oltre al MIR, il MN, GAVCI, BCP, ASSOPACE. Fino ad oggi oltre a qualche iniziativa nelle scuole l’iniziativa più importante è stasto il convegno di Sanremo. Teniamo presente che questa campagna per il decennio della NV è una iniziativa internazionale è che il MIR è il referente italiano. A breve sarà disponibile un CD su questa campagna anc he se non c’è ancora la totale copertura finanziaria.
Nella riunione di Padova si è deciso di allargare il Comitato anche ad altri soggetti tra cui il CSSR.
Antonella informa che c’è la disponibilità di una ragazza (Zaira Rafarana) a collaborare a Torino a questa iniziativa, attualmente stà sbobinando gli atti del convegno di Sanremo e potrebbe anche collaborare alla campagna sulla Colombia e in altre iniziative. Verrà invitata a partecipare alle riunioni di segreteria.
Peyretti suggerisce e invita a seguire e ad avere scambi epistolari con il movimento statunitense contro la guerra molto attivo in questo periodo.

Referendum sulla riforma costituzionale. Stà svolgendo al termine la campagna di raccolta firme per questo referendum, viene quindi fatto un sollecito ad attivarsi per invitare a firmare, ci saranno banchetti nei mercati. Il referendum comunque sarà indetto su richiesta di 5 regioni.
Solmi ribadisce l’importanza delle prossime elezioni politiche perchè si stà riproducendo una situazione simile al 1924.

Legge sulla legittima difesa. La nuova legge non consente comunque di sparare liberamente, ma solo in presenza di aggressione; resta comunque il fatto che si incrementerà il numero di persone che richiederanno il porto d’armi.

Riconversione ind. bellica. Abbiamo raccolto (noi) oltre 300 firme. Su richiesta di Turigliatto Mirella ha preparato una “presentazione” alla proposta di legge regionale. Ora è compito di Turigliatto presentarla.

Osservatorio internazionale: vengono proposti i seguenti argomenti
– Palestina Israele (post elezioni, vittoria di Hamas)
– Iran, deferimento ONU, possibilità di bombardamenti preventivi nucleari
– Iraq post elezioni
– Stati Unita l’altra faccia degli USA ( i movimenti contro la guerra)
Le date degli incontri saranno calendarizzate appena possibile.

Manifestazione mondiale contro la guerra. Il 18 marzo ci sarà una manifestazione nazionale a Roma, a Torino è confermata da noi e altri gruppi una presenza in piazza Castello.

Incontro con Violante. Peyretti informa che per ora non c’è ancora stata risposta alle date da noi suggerite.

Verbale redatto il 06/02/06 da Piercarlo Racca su appunti di B. Marasso e A. Cafasso.

I commenti sono chiusi.