Circolare relativa all’assicurazione per gli obiettori di coscienza in servizio civile

Nell’?ottica di valorizzazione del servizio civile, altro aspetto significativo per il corretto impiego degli obiettori di coscienza è la stipula da parte degli enti convenzionati di apposita assicurazione per la copertura del rischio contro gli infortuni e la responsabilità civile verso terzi.

Infatti, ferma restando l?applicazione nei confronti degli obiettori ? in analogia con quanto previsto per i militari di leva ? della normativa vigente in materia di infortuni verificatisi in servizio e per causa di servizio, molti enti convenzionati hanno provveduto a coprire il rischio derivante dalla responsabilità civile nell?impiego degli obiettori, sia relativamente ai danni subiti dai medesimi sia rispetto a quelli provocati all?ente e a terzi nell?espletamento del servizio.

Come è noto, peraltro, Ufficio nazionale per il Servizio civile ha concluso un accordo con la società ACE Insurance S.A.- N.V. avente ad oggetto la possibilità, per gli enti che impiegano obiettori di coscienza di aderire, attraverso la stipula di apposito contratto, alle condizioni di assicurazione negoziate dall?Ufficio con detta società .ed aventi ad oggetto le garanzie per infortuni e responsabilità civile verso terzi.

Pertanto, per l?anno in corso, l?Ufficio intende assegnare una priorità nell?assegnazione degli obiettori a quegli enti che dimostreranno l?avvenuta stipula di apposita assicurazione con primaria compagnia assicurativa quantomeno nel limite minimo del massimale individuato nell?opzione A dello schema di Convenzione a libera adesione sopra indicato.

A tal fine, gli enti interessati potranno utilizzare l?apposito modulo per comunicare l?avvenuta stipula di detta assicurazione, eventualmente allegandone copia da conservare agli atti dell?Ufficio.

Guido BERTOLASO

I commenti sono chiusi.